Pubblicato da: juliette1804 | settembre 7, 2007

Collana “Scrittori romantici italiani”

COLLANA “SCRITTORI ROMANTICI ITALIANI”:

 

Silvio Pellico, Versi d’amore, a cura di Cristina Contilli, Lulu.com, 2007, pp. 15.

Silvio Pellico è conosciuto per il suo libro di memorie (“Le mie prigioni”, pubblicato dall’editore Bocca di Torino nel 1832), ma nel periodo risorgimentale era considerato anche un apprezzato autore sia di testi teatrali sia di poesie a carattere intimista e autobiografico. Silvio Pellico ha avuto, infatti, poche, ma intense storie d’amore che ha saputo rievocare con toni, a volte appassionati, a volte nostalgici, nelle poesie della raccolta “Poesie inedite”, stampata a Torino nel 1837, ma anche nel vaudeville “La festa di Bussone”, scritto nel 1820 per l’attrice Teresa (Gegia) Marchionni.

Cristina Archinto Trivulzio, Poesie scelte, a cura di Cristina Contilli, Lulu.com, 2007, pp. 10.

Silvio Pellico ha avuto nei due anni precedenti all’arresto due storie d’amore contrastate ed appassionanti, la prima con la marchesina milanese Cristina Trivulzio (Milano 1799-1852, sposata dal 1819 con il conte Giuseppe Archinto), la seconda con l’attrice Teresa (Gegia) Marchionni (Firenze 1785-Torino 1879). Cristina era un’apprezzata musicista, ma amava anche comporre brevi poesie a carattere autobiografico, come dimostra la raccolta di versi d’amore che pubblicò a Torino nel 1847, da cui sono tratti i testi scelti per questa edizione.

Silvio Pellico, Francesca da Rimini, a cura di Cristina Contilli, Foto e ricerche iconografiche a cura di Silvio Corsini, Lulu.com, 2007, pp. 39.

La “Francesca da Rimini” di Silvio Pellico, composta tra il 1813 e il 1815, venne rappresentata nel 1815 a Milano, ottenendo un buon successo anche grazie all’appassionata interpretazione dell’attrice Carlotta Marchionni nella parte di Francesca. Pubblicata in Italia per la prima volta nel 1818 dall’editore Ferrario di Milano venne in seguito tradotta e stampata anche all’estero, divenendo uno dei più conosciuti ed apprezzati testi del teatro romantico europeo. La presente edizione, basata sull’edizione parigina del 1840, è arricchita dalla riproduzione di quadri dell’Ottocento che raffigurano i due amanti. Le foto e le ricerche iconografiche sono state curate dallo scrittore torinese Silvio Corsini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: