Pubblicato da: juliette1804 | gennaio 27, 2008

I libri della Collana “Scrittori romantici italiani”

Il duello: Costanza Arconati tra Giovanni Berchet e Pietro Borsieri. Seconda edizioneIl duello: Costanza Arconati tra Giovanni Berchet e Pietro Borsieri. Seconda edizione (book)

Stampa: €5.12

Scarica: FREE

La storia tra Giovanni Berchet e Costanza Arconati ha qualcosa di ambiguo ed affascinante, perché sia nelle manifestazioni private (le lettere) sia in quelle pubbliche (come la dedica in apertura al volume di traduzioni delle Antiche Romanze Spagnole) sembra sempre muoversi sul sottile crinale che separa l’amicizia dall’amore. D’altra parte i contemporanei (Pellico, Borsieri, Gioberti), descrivono Berchet come una personadal carattere chiuso e malinconico, il che potrebbe spiegare il tono nostalgico, affettuoso, confidenziale, ma mai troppo intimo e passionale delle lettere indirizzate a Costanza. Pietro Borsieri, invece,aveva un carattere più aperto e più passionale di Berchet e, in una lettera del 1849, indirizzata a Costanza, la ringrazia della sua "sempre calda ed amatoria amicizia".

Dalla prigionia nello Spielberg al ritorno alla vita. La vita dentro e fuori dal carcere di Alexandre Andryane, Federico Confalonieri, Piero Maroncelli, Silvio Pellico.Dalla prigionia nello Spielberg al ritorno alla vita. La vita dentro e fuori dal carcere di Alexandre Andryane, Federico Confalonieri, Piero Maroncelli, Silvio Pellico. (book)

Stampa: €6.18

Scarica: FREE

Per il progetto del dottorato ho curato un’edizione delle lettere inedite, scritte da Silvio Pellico tra il 1830 e il 1853. Mi sono inoltre occupata delle poesie autobiografiche del Pellico, sia edite sia inedite. Lavorando su queste due fonti ho avuto la possibilità di conoscere amicizie, amori, progetti letterari ed ideali politici di uno scrittore che ha vissuto in modo lucido e consapevole le lotte risorgimentali. Da queste ricerche è nata una ricostruzione, in cui le vicende di Silvio Pellico si intrecciano a quelle degli amici che hanno vissuto le sue stesse sofferenze e che, come lui, dopo la liberazione, hanno lottato per “tornare alla vita”.

Parigi era solo uno sfondo. Alessandro Poerio e Lauretta Parra tra amicizia e amoreParigi era solo uno sfondo. Alessandro Poerio e Lauretta Parra tra amicizia e amore (book)

Stampa: €5.44

Scarica: FREE

Parigi 1832: la popolazione insorge contro il re Luigi Filippo, posto sul trono dalla rivoluzione di due anni prima, le strade sono percorse dai rivoltosi. Un uomo, un esule, un poeta, colui che diventerà un eroe, sacrificando la propria vita nella difesa di Venezia, accorre presso la donna amata, temendo che lei sia impaurita dal clamore della battaglia, ma la trova tranquilla, serena, per nulla spaventata, armata di pistola: anche lei, se non fosse stata trattenuta dall’amore per i figli, ancora piccoli, sarebbe potuta diventare un’eroina, in Grecia, dove avrebbe voluto recarsi, anni prima, col suo amante, a combattere per la libertà. I due protagonisti di questo episodio e dell’intero testo, scritto da CRISTINA CONTILLI, sono LAURETTA CIPRIANI PARRA e ALESSANDRO POERIO, esuli, entrambi, nella capitale francese e, pare, vicini di casa, in Rue Luis Le Grand.

Silvio Pellico Versi d’amoreSilvio Pellico Versi d’amore (e-book)

Scarica: FREE

Silvio Pellico è conosciuto per il suo libro di memorie (“Le mie prigioni”, pubblicato dall’editore Bocca di Torino nel 1832), ma nel periodo risorgimentale era considerato anche un apprezzato autore sia di testi teatrali sia di poesie a carattere intimista e autobiografico. Silvio Pellico ha avuto poche, ma intense storie d’amore che ha saputo rievocare con toni, a volte appassionati, a volte nostalgici, nelle poesie della raccolta “Poesie inedite”, stampata a Torino nel 1837, ma anche nel vaudeville “La festa di Bussone”, scritto nel 1820 per l’attrice Teresa (Gegia) Marchionni.

Pellico Silvio Francesca da RiminiPellico Silvio Francesca da Rimini (e-book)

Scarica: FREE

La Francesca da Rimini di Silvio Pellico, composta tra il 1813 e il 1815, venne rappresentata nel 1815 a Milano, ottenendo un buon successo anche grazie all’appassionata interpretazione dell’attrice Carlotta Marchionni nella parte di Francesca. Pubblicata in Italia per la prima volta nel 1818 dall’editore Ferrario di Milano venne in seguito tradotta e stampata anche all’estero, divenendo uno dei più conosciuti ed apprezzati testi del teatro romantico europeo. La presente edizione, basata sull’edizione parigina del 1840, è arricchita dalla riproduzione di quadri dell’Ottocento che raffigurano i due amanti. Le foto e le ricerche iconografiche sono state curate dallo scrittore torinese Silvio Corsini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: