Pubblicato da: juliette1804 | giugno 30, 2011

I miei ultimi libri….

Titolo: Un breve sogno d’amore

Autore: Cristina Contilli

Genere: Romance

Trama:

Guidobaldo e Giulia sono costretti in un matrimonio politico quando lei è ancora minorenne. Guidobaldo nonostante ami Clarice Orsini si attribuisce la responsabilità della giovane moglie e dei problemi politici del ducato di Camerino, conteso da famiglie più potenti. E’ una figura affascinante quella descritta da Cristina Contilli in Un breve sogno d’amore, un uomo d’armi che tuttavia ha la pazienza di aspettare che la moglie cresca, senza per questo apparire poco credibile. Anche il personaggio di Giulia è ben descritto, timida e paurosa nei confronti di un marito tanto più grande di lei, riesce con il tempo ad affermare la propria personalità. Come in tutti i romanzi di Contilli vi è una minuziosa ricerca storica, che il lettore percepisce sia per la presenza della bibliografia, sia per la ricchezza dei contenuti artistici dell’epoca che ci fornisce una sorta di galleria sui personaggi e sui luoghi.
Lo stile dell’autrice è riconoscibile nelle descrizioni fotografiche e nei dialoghi verosimili tra i personaggi, anche se si percepisce una maggiore fluidità nella narrazione, segno di crescita stilistica dell’autrice (dalla recensione della scrittrice Silvia Scibilia, pubblicata su anobii.com).

Il booktrailer: http://vimeo.com/25039510

Il libro è acquistabile presso l’associazione culturale Carta e Penna.

Titolo: I misteri di Goodrich Court

Autori: Cristina Contilli e Laura Gay

Genere: Paranormal Romance

Trama:

Seconda edizione.
Un rosa paranormale ambientato tra India e Inghilterra nel periodo recency: quali misteri nasconde il castello di Goodrich Court dove Emma viene assunta come istitutrice? E soprattutto chi è veramente il conte William Borroughs?

Titolo: Camille et Emile, 1919-1929

Autore: Cristina Contilli

Genere: Historical Romance – Consigliato a un pubblico adulto

Trama:

C’era una volta una giovane donna dagli occhi tristi… Una donna, una pagina di storia… preparatevi a un romanzo “vero”, perché la protagonista è una donna in cui identificarsi, una donna che ha amato, ha lottato, ha sofferto e ha lasciato una sua impronta, perché Camille è sempre viva nella pagine della storia, la scrittrice Cristina Contilli come un abile investigatore ha seguito le sue tracce e ha ricostruito la sua storia tormentata. “Je travaille maintenant pour moi.” Camille Claudel (1892) Penso che questa citazione possa essere per ogni donna un motto da ricordare, se oggi siamo così libere è anche per merito di donne del passato come Camille, donne all’avanguardia, donne moderne… (Dalla prefazione di Carla Lentini) Il mio libro appartiene a quella che gli statunitensi chiamano historical fiction e per questo sulla cover viene indicato come una biografia romanzata di Camille, ma è una biografia romanzata che io spero si avvicini abbastanza alla realtà dei fatti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: